Calcolatore ambientale della carta di Ecopaper

Calcolatore ambientale della carta di Ecopaper

La carta riciclata è l’alternativa ecocompatibile alla fibra vergine. Dal punto di vista delle caratteristiche tecnico-tipografiche, la carta riciclata è perfettamente all’altezza della carta convenzionale e si distingue per le sue peculiarità ottiche e tattili.
Poiché la sua materia prima è la carta vecchia, si tratta di una fibra chiaramente più ecologica. Con l’ausilio di un bilancio ecologico, viene calcolato l’impatto ambientale, quantificato con i cosiddetti punti di impatto ambientale (PIA). Maggiore è il numero di PIA, più elevato è l’impatto ambientale. Potete effettuare voi stessi il confronto, servendovi del calcolatore.

Nota: attualmente è disponibile pubblicamente solo un bilancio ecologico per la carta riciclata grafica. Nella primavera 2019, su questo sito sarà attivato un calcolatore ambientale per la carta igienica, i rotoli da cucina e i fazzoletti.

Base di dati

Il calcolatore ambientale della carta di Ecopaper si basa su dati dell’inventario ecoinvent (econinvent 3.3), con il quale sono stati rilevati dati relativi a carta realmente esistente. L’impatto ambientale viene calcolato sulla base del metodo della scarsità ecologica (fattori ecologici 2013).

Per poter continuare il proprio lavoro, Ecopaper ha bisogno del vostro sostegno: contribuite con una donazione sul conto corrente postale 80-31900-3 o via ecocrowd. Vi ringraziamo anticipatamente!

Con il gentile appoggio di

Logo iwb
Lotteriefonds Kanton Solothurn
BAFU
Umweltfachstellen
Umwelt Stadt Bern




g/qm

Impatto ambientale complessivo:
carta vergine: PIA

carta riciclata: PIA

Info Consumo/emissioni Fibra vergine media Carta riciclata media Differenza
Info Legno kg kg kg
Il legno è la materia prima più importante per la produzione di fibra vergine. Per produrre un chilo di fibra vergine è necessario quasi un chilo e mezzo di legno. Se ne ricava la cellulosa, la materia di base più importante per la produzione di carta.

Base di dati: ecoinvent 3.3

Info Carta vecchia kg kg kg
Per produrre la fibra riciclata viene utilizzata la carta vecchia, che viene sciolta in acqua, sfibrata e sbiancata eliminando gli inchiostri, affinata e purificata da additivi.

Base di dati: ecoinvent 3.3

Info Energia complessiva MJ MJ MJ
La produzione di carta è un processo che richiede un consumo elevato di energia, in particolare per quanto concerne i processi termici per la produzione di cellulosa. Per la carta riciclata, ma anche per quella composta di fibra vergine, si impiegano sia vettori energetici rinnovabili, sia fonti non rinnovabili.

Base di dati: ecoinvent 3.3, Methode Cumulative Energy Demand V1.09

quota di energia fossile MJ MJ MJ
quota di energia rinnovabile MJ MJ MJ
Info Acque di scarico Litri Litri Litri
La carta può essere prodotta unicamente con l’impiego di grandi quantità di acqua, che diventa poi acqua di scarico e deve essere sottoposta a un trattamento complesso in impianti di depurazione.

Base di dati: ecoinvent 3.3

Info CO2 equivalenti kg kg kg
Con la produzione di carta vengono emessi numerosi inquinanti atmosferici, tra cui gas dannosi per il clima. Con il termine «CO2 equivalenti» si intendono gas a effetto serra come il biossido di carbonio (CO2), il metano (CH4) o l’ossido di azoto (N2O).

Base di dati: ecoinvent 3.3

Info Impatto ambientale complessivo PIA PIA PIA
Con l’ausilio di un bilancio ecologico (metodo della scarsità ecologica) i processi di produzione della carta possono essere valutati in termini ecologici e si possono quindi quantificare le ripercussioni sull’ambiente. Il metodo si riferisce alla Svizzera e rispecchia quindi gli obiettivi politici nazionali e il grado di inquinamento ambientale attuale. Vengono presi in considerazione tutti i processi rilevanti, incluso lo sfruttamento del bosco. Maggiore è il numero di PIA, più elevato è l’impatto ambientale.

Base di dati: ecoinvent 3.3, Methode der ökologischen Knappheit 2013 inkl. Waldbewertung

Lo sapevate?

  • Con i tre chilowattora che si risparmiano con l’acquisto di un chilo di carta riciclata, rispetto alla fibra vergine, è possibile riscaldare così tanta acqua da poter preparare 210 tazze di caffè.
  • Con l’energia necessaria per la produzione di un solo foglio A4 di fibra vergine, una lampadina LED moderna (7,5 watt) può restare illuminata per più di nove ore.
  • La produzione di due chili di carta vergine genera una quantità di acqua di scarico pari al consumo quotidiano medio pro capite in Svizzera, ovvero 163 litri.

Carta prodotta con la tecnologia sandwich: un compromesso per casi speciali

Per calcolare l’impatto ambientale della carta prodotta con la tecnologia sandwich occorre tenere conto di alcuni dettagli. Oltre alla carta composta puramente di fibra vergine o di fibra riciclata, si trovano attualmente sul mercato anche vari prodotti che contengono, ad esempio, il 30 percento di fibra vergine e il 70 di fibra riciclata. Se volete calcolare l’impatto ambientale di questo tipo di carta, procedete come illustrato qui di seguito.

  1. Chiedete al venditore qual è la quota di fibra vergine e di quella riciclata della carta acquistata.
  2. Se il 30 percento è fibra vergine e il 70 fibra riciclata, calcolate l’impatto ambientale di 100 chili di questa carta, sommando l’impatto ambientale di 30 chili di fibra vergine e quello di 70 di fibra riciclata.

Bilancio ecologico per singoli prodotti

Per diversi motivi, con il calcolatore ambientale non si possono effettuare valutazioni in merito a singoli marchi di carta.

  • Al giorno d’oggi sul mercato si trovano innumerevoli tipi differenti di carta e si aggiungono continuamente nuovi prodotti. Dato che l’allestimento di un bilancio ecologico richiede molto lavoro ed è costoso, non è possibile includere nel bilancio tutti i nuovi prodotti.
  • Molta carta viene commercializzata con marchi diversi; inoltre i nomi dei prodotti possono cambiare rapidamente.
  • Le grandi aziende del settore producono la stessa carta in fabbriche diverse. L’impatto ambientale varia anche in funzione di fattori tecnici (approvvigionamento energetico, metodo di depurazione delle acque, distanza tra il luogo di produzione e quello di consumo).
  • In una prospettiva generale, il calcolatore ambientale dimostra quanto è notevole la differenza tra carta riciclata e fibra vergine dal punto di vista ecologico.

Ulteriori aiuti decisionali

Ecopaper offre ulteriori aiuti decisionali a favore della carta più ecologica possibile.

Argomenti per l’utilizzo di carta riciclata:

  • A livello mondiale un albero su cinque che viene abbattuto finisce nell’industria della carta.
  • La Svizzera importa il 100% della cellulosa poiché non possiede fabbriche di cellulosa.
  • Ogni anno vengono distrutti circa 13 milioni di ettari di foreste, vale a dire tre volte la superficie della Svizzera. Di questi, quattro milioni di ettari sono foreste vergini.
  • La separazione delle singole fibre dal legno è la fase della produzione della carta che richiede più energia e un maggiore consumo di acqua. Una volta ricavate, le fibre possono essere riutilizzate fino a sei volte, grazie al riciclaggio.
  • L’utilizzo multiplo delle fibre di carta è un fattore determinante per la protezione delle foreste vergini: se la carta straccia viene riutilizzata per produrre carta nuova, il legno rimane nelle foreste oppure può essere utilizzato per scopi diversi, con una conseguente riduzione della pressione sulle foreste.
  • Infatti per produrre una tonnellata di carta da fibra primaria occorre all’incirca l’energia necessaria per la produzione di una tonnellata di acciaio.
  • A livello globale la quota di carta riciclata è solo il 56%. La parte preponderante è data dalle fibre più recenti, di seconda, massimo terza generazione. Vi è quindi ancora un potenziale altissimo per aumentare l’utilizzo della carta straccia.
  • Di assoluta importanza è la scelta di un prodotto riciclato per le carte per uso igienicosanitario. Carta igienica, fazzolettini di carta o asciugatutto da cucina: dopo essere stati usati una sola volta, le preziose fibre finiscono nelle fogne o nella spazzatura. La percentuale di carta riciclata raggiunge tuttavia solo il 50%.
  • La carta è il principale materiale di consumo in ufficio e produce il 60 – 70% dei rifiuti da ufficio. Una gestione consapevole consente pertanto di ottenere notevoli risparmi di approvvigionamento e smaltimento. Acquistare carta riciclata può inoltre essere più conveniente.
  • Una gestione della carta ecocompatibile e socialmente sostenibile contribuisce a migliorare l’immagine.
  • I pregiudizi sono duri da abbattere. Eppure da diversi anni le moderne carte riciclate con l’Angelo Blu danno la sicurezza di un’ottima funzionalità. Grazie ai bordi di taglio puliti non comportano neppure una maggiore produzione di polvere. Ciò è confermato da tutti gli istituti di prova indipendenti.